AMBITO LEGALE

L’equity crowdfunding oggi esteso alle PMI costituite in forma di società a responsabilità limitata: un’opportunità per il venture capital

20/10/2017 -  Cristina Cengia

Con il recente intervento normativo, operato con il D.L. 50/2017, è stata estesa alle PMI costituite in forma di società a responsabilità limitata, a prescindere dal possesso in c...

Leggi di più

S.p.A.: assemblea con mezzi di telecomunicazione anche in assenza di previsione statutaria

19/10/2017 -  Cristina Cengia

Nuovi orientamenti societari sono stati espressi da una serie di massime notarili in occasione dell’incontro del Consiglio Notarile del Triveneto tenutosi sabato 30 settembre in provincia di Pad...

Leggi di più

Punitive damages e ordinamento italiano: una prima apertura verso il riconoscimento

13/10/2017 -  Cristina Cengia, Francesca Giovannardi

L’istituto dei punitive damages è sempre meno estraneo agli ordinamenti di civil law che, seppur in limitate ipotesi, offrono un riconoscimento giuridico alla fattispecie. Nel corso ...

Leggi di più

AMBITO FISCALE

La fatturazione elettronica porta la precompilata IVA

20/10/2017 -  Roberta De Pirro

Dichiarazione IVA precompilata per gli esercenti arti e professioni a seguito dell’introduzione dell’obbligo della fattura elettronica tra privati dal 1° gennaio 2019. È una del...

Leggi di più

Come regolarizzare la registrazione dei contratti di locazione pluriennale di immobili strumentali?

11/10/2017 -  Roberta De Pirro

La tardiva registrazione dei contratti di locazione di immobili strumentali di durata pluriennale impone una riflessione sulle modalità di regolarizzazione della violazione nel caso ci si avval...

Leggi di più

Oli lubrificanti e imposta sul consumo: opportunità e soluzioni

04/10/2017 -  Davide Rossetti, Daniele Rizzo

Dal 1993, a seguito dell’emanazione del Decreto Legge del 31 dicembre 1992, n. 513, sono state recepite nell’ambito dell’ordinamento nazionale le Direttive UE per l’armonizzazi...

Leggi di più

L’equity crowdfunding oggi esteso alle PMI costituite in forma di società a responsabilità limitata: un’opportunità per il venture capital

20/10/2017 -  Cristina Cengia

Corporate, Finance e Capital Market

Con il recente intervento normativo, operato con il D.L. 50/2017, è stata estesa alle PMI costituite in forma di società a responsabilità limitata, a prescindere dal possesso in capo alle stesse del requisito dell’innovatività,  la possibilità di avere accesso all’equity crowdfunding, ossia alla raccolta di capitali di rischio on-line attraverso portali. Nell’ambito del contesto europeo, l’ordinamento italiano vanta certamente un ruolo di precursore, essendo intervenuto a più riprese in materia, dapprima con il D.L. 179/2012 conv. in L. 221/2012 (Decreto Crescita 2.0), rivolto tuttavia alle sole s...

La fatturazione elettronica porta la precompilata IVA

20/10/2017 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Dichiarazione IVA precompilata per gli esercenti arti e professioni a seguito dell’introduzione dell’obbligo della fattura elettronica tra privati dal 1° gennaio 2019. È una delle misure di contrasto al fenomeno dell’evasione fiscale previste dal disegno di legge di Bilancio 2018, volta ad incentivare il ricorso alla fatturazione elettronica nei rapporti B2B. Non solo: l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione anche le bozze dei modelli F24 per il pagamento delle imposte e gli elementi necessari per effettuare le eventuali liquidazioni periodiche IVA; verrà meno, infine, l’obbligo di tenuta dei registri IVA vendite ed IVA acquisti e...

S.p.A.: assemblea con mezzi di telecomunicazione anche in assenza di previsione statutaria

19/10/2017 -  Cristina Cengia

Corporate, Finance e Capital Market

Nuovi orientamenti societari sono stati espressi da una serie di massime notarili in occasione dell’incontro del Consiglio Notarile del Triveneto tenutosi sabato 30 settembre in provincia di Padova. Tra questi indirizzi innovativi, particolare interesse genera la massima H.B.39 in merito all’intervento in assemblea di soci di S.p.A. chiuse attraverso mezzi di telecomunicazione. Nello specifico, il quid novi della massima in commento riguarda il venire meno della necessaria previsione statutaria richiesta – secondo la prevalente opinione - dall’articolo 2370 comma 4 c.c. per il quale “lo statuto può consentire l’intervento all’assemblea mediant...

Infondatezza del fatto posto a fondamento del licenziamento: scatta la reintegra senza potere di discrezionalità per il giudice

17/10/2017 -  Alessandra Boati

Diritto del lavoro

La previsione contenuta nel novellato art. 18, comma 7, St. Lav., secondo cui il giudice può applicare la disciplina di cui al comma 4 del medesimo articolo, deve essere interpretata nel senso che, in caso di inesistenza del fatto posto alla base del licenziamento e considerati gli elementi del caso concreto, si applichi la reintegra. Al contrario, nel caso in cui sussista il fatto posto alla base del recesso, ma non sia tale da costituire un giustificato motivo di licenziamento, si dovrà applicare la sola tutela risarcitoria. L’inesistenza giuridica del fatto obiettivo presupposto, valutate altresì le circostanze del caso concreto, esclude che la scelta sia rimess...

Transazione fiscale e credito IVA: l'evoluzione giurisprudenziale e normativa

17/10/2017 -  Stefano Morri, Francesca Giovannardi

Crisi d'impresa

L’istituto della transazione fiscale, introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento con il D.L. 8 luglio 2002 n. 138, è stato oggetto di ampio dibattito e di numerosi interventi giurisprudenziali e normativi prima di assumere l’attuale tenore: la Legge di Bilancio 2017 n. 232 del 21 dicembre 2016 ha infatti emendato l’art. 182-ter l. fall. il quale, rubricato nella versione previgente “Transazione fiscale, assume oggi la nuova formulazione “Trattamento dei crediti tributari e contributivi” e sancisce definitivamente il principio per il quale il debitore, solo ed esclusivamente con il piano di cui all’art. 160 l.fall. accompagnato da tra...

Punitive damages e ordinamento italiano: una prima apertura verso il riconoscimento

13/10/2017 -  Cristina Cengia, Francesca Giovannardi

Corporate, Finance e Capital Market

L’istituto dei punitive damages è sempre meno estraneo agli ordinamenti di civil law che, seppur in limitate ipotesi, offrono un riconoscimento giuridico alla fattispecie. Nel corso dell’ultimo decennio il legislatore italiano è intervenuto introducendo alcune figure di risarcimento del danno – definite da alcuni autori come “ultracompensative” - che presentano elementi per certi versi similari a quelli che contraddistinguono i punitive damages degli ordinamenti di common law. La giurisprudenza di legittimità è sempre stata costante nel ritenere i danni punitivi incompatibili con il sistema interno. Recentemente, tuttavia, con la...

Come regolarizzare la registrazione dei contratti di locazione pluriennale di immobili strumentali?

11/10/2017 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

La tardiva registrazione dei contratti di locazione di immobili strumentali di durata pluriennale impone una riflessione sulle modalità di regolarizzazione della violazione nel caso ci si avvalga dell’istituto del ravvedimento operoso previsto dal D.Lgs. n. 472/97. In particolare, ci si interroga sulla modalità di determinazione dell’ammontare della sanzione oggetto di riduzione, prendendo spunto dalle disposizioni contenute nel Testo Unico dell’imposta di registro e dai chiarimenti forniti in passato dall’Amministrazione finanziaria. La questione è di estrema attualità, visto il diffondersi di casi di contestazione da parte di alcuni Uffic...

Country by country reporting: primo invio entro il 31 dicembre 2017

07/10/2017 -  Mario Buzzelli, Valentina Cacioni

Consulenza tributaria e tax compliance

Si avvicina il primo appuntamento per il Country by Country reporting: le società controllanti capogruppo di multinazionali o, in alternativa, le società controllate, ricorrendo specifiche condizioni, devono comunicare all’Agenzia delle Entrate entro il 31 ottobre - nel modello Redditi 2017, quadro RS, rigo RS268 - i dati dei soggetti tenuti alla presentazione del CbC reporting; l’eventuale successiva presentazione all’Amministrazione finanziaria del modello di rendicontazione Paese per Paese è fissata per il 31 dicembre 2017. Per la prima reportistica CbC, il successivo scambio di informazioni tra autorità fiscali è previsto entro 18 mesi...

Oli lubrificanti e imposta sul consumo: opportunità e soluzioni

04/10/2017 -  Davide Rossetti, Daniele Rizzo

Consulenza tributaria e tax compliance

Dal 1993, a seguito dell’emanazione del Decreto Legge del 31 dicembre 1992, n. 513, sono state recepite nell’ambito dell’ordinamento nazionale le Direttive UE per l’armonizzazione delle accise di taluni prodotti, fra i quali gli oli minerali. Nel recepimento di tali direttive, in Italia, nonostante le disposizioni UE imponessero l’esenzione dalle accise degli oli lubrificanti, non solo non è stata recepita l’esenzione, ma in luogo delle previgenti imposte di fabbricazione è stata introdotta l’imposta sul consumo, onere che riduce la competitività internazionale delle aziende italiane operanti nel settore. Considerato che l’...

Cessioni di tablet PC e laptop: possibili eccezioni all’applicazione del reverse charge

04/10/2017 -  Roberta De Pirro

Consulenza tributaria e tax compliance

Il presente lavoro prende le mosse dal regime IVA applicabile alle cessioni di tablet PC e laptop a seguito delle modifiche apportate all’art. 17 del decreto IVA dal Decreto Legislativo 11 febbraio 2016, n. 24 e dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 21/E del 25 maggio 2016. La novella legislativa del 2016 ha esteso l’applicazione del meccanismo del reverse charge (o inversione contabile) alle cessioni di tablet PC e laptop  indipendentemente dalla fase di commercializzazione. L’Amministrazione finanziaria ne ha invece ristretto l’ambito di applicazione alle fasi che precedono il commercio al dettaglio, come aveva fatto per l...


Newsletter

 
Generale e alert

 
Newsletter

Legal & Privacy

La presente informativa descrive le modalità con cui lo Studio Legale e Tributario Morri Rossetti e Associati (di seguito Morri Rossetti) tratta i dati personali degli utenti in relazione all’utilizzo del sito www.mralex.it. Morri Rossetti opera in conformità a quanto è previsto dal D.lgs. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali.

Titolare del trattamento
Il titolare del trattamento dei dati personali relativi al presente sito è Morri Rossetti, con sede in Piazza Eleonora Duse, 2, 20122 – Milano. Per tutte le questioni attinenti la presente Privacy Policy, il titolare può essere contattato attraverso l’indirizzo di posta elettronica: info.privacy@mralex.it.

Categorie, natura e finalità dei dati trattati
Morri Rossetti tratterà alcuni dati personali degli utenti che interagiscono con i servizi web del Sito.

Dati di navigazione
Si tratta di dati di navigazione che i sistemi informatici acquisiscono automaticamente durante l’utilizzo del sito, quale l’indirizzo IP, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), nonché i dettagli delle richieste inviate al server del Sito, e che ne rendono possibile la navigazione.
I dati di navigazione potranno altresì essere utilizzati per compilare statistiche anonime che permettono di comprendere l’utilizzo del Sito e di migliorare la struttura dello stesso.
Resta inteso che i dati di navigazione potranno eventualmente essere utilizzati per l’accertamento di attività illecite, come in casi di reati informatici, a danno del sito.
Dati forniti dall’utente.
L’eventuale invio di comunicazioni ai contatti indicati sul sito comporta l’acquisizione dell’indirizzo e-mail e degli ulteriori dati personali contenuti nella comunicazione.

Natura facoltativa del conferimento dei dati
Gli utenti sono liberi di fornire dati personali indicati in contatti e/o comunicazioni a Morri Rossetti. Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ricevere risposte.

Modalità del trattamento
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati, con logiche strettamente correlate alle finalità stesse, e per il periodo di tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
Le informazioni raccolte sono registrate in un ambiente sicuro.

Ambito di comunicazione dei dati
I dati personali saranno trattati dal personale incaricato di Morri Rossetti ed eventualmente dai suoi professionisti. I dati personali potranno inoltre essere trattati da terzi, fornitori di servizi esterni (ad es. per assistenza tecnica), che tratteranno i dati in conformità allo scopo per cui i dati sono stati in origine raccolti.

Diritti dell’interessato
L’interessato, ai sensi dell’art. 7 del Codice Privacy, ha diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali, anche se pertinenti allo scopo della raccolta, nonché al trattamento di dati personali a fini di invio di comunicazioni promozionali per il compimento di ricerche di mercato.



UTILIZZO DEI COOKIE
In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul browser; quest'opzione potrebbe limitare molte delle funzionalità di navigazione del sito.

 

ISTRUZIONI DISABILITAZIONE COOKIES DAI BROWSERS
Se si utilizza Internet Explorer
In Internet Explorer, fare clic su "Strumenti" poi "Opzioni Internet". Nella scheda Privacy, spostare il cursore verso l'alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentire a tutti i cookie, e quindi fare clic su OK.

Se si utilizza il browser Firefox
Vai al menu "Strumenti" del browser e selezionare il menu "Opzioni" Fare clic sulla scheda "Privacy", deselezionare la casella "Accetta cookie" e fare clic su OK.

Se si utilizza il browser Safari
Dal Browser Safari selezionare il menu "Modifica" e selezionare "Preferences". Clicca su "Privacy". Posizionare l'impostazione "cookies Block" sempre "e fare clic su OK.

Se si utilizza il browser Google Chrome
Fai clic sul menu Chrome nella barra degli strumenti del browser. Selezionare "Impostazioni". Fare clic su "Mostra impostazioni avanzate". Nella sezione "Privacy", fai clic sul pulsante "Impostazioni contenuti". Nella sezione "Cookies", selezionare "Non consentire ai siti per memorizzare i dati" e di controllo "cookie di blocco e di terze parti i dati sito", e quindi fare clic su OK.
Se usi un qualsiasi altro browser, cerca nelle Impostazioni del browser la modalità di gestione dei cookies.

DEFINIZIONI
I cookie sono piccoli file di testo generati dalle pagine web che vengono visitate e contengono i dati relativi alle sessioni di navigazione che possono poi essere utili più avanti al sito web. I dati fanno sì che la pagina web possa mantenere in memoria informazioni importanti da pagina a pagina di navigazione e che si possano analizzare le interazioni dell’utente con il sito web.
I cookie sono essenziali per il funzionamento di internet e apportano numerosi vantaggi alla navigazione, per la presentazione di servizi interattivi, rendendo più facile la navigazione e la usabilità del sito web.

TIPOLOGIE DI COOKIE
In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

▪ Cookie strettamente necessari. Si tratta di cookie necessari al corretto funzionamento del sito e sono utilizzati per gestire il login e l'accesso alle funzioni riservate del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di lavoro (chiuso il browser vengono cancellati).

▪ Cookie di analisi e prestazioni. Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi.
Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

▪ Cookie di profilazione. Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. Il presente sito non utilizza questi cookies.

GESTIONE DEI COOKIE
L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.
Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

INFORMAZIONI E DATI DEL SITO
Lo Studio Legale e Tributario Morri Rossetti e Associati opera come associazione professionale sottoposta alla legge italiana.

I contenuti e le informazioni del presente sito sono pubblicati a scopo esclusivamente informativo e divulgativo, si precisa inoltre che gli stessi:
- non costituiscono un parere legale o altro tipo di consulenza professionale
- non sono volti a fini commerciali o all’instaurazione di relazioni con i clienti

Si declina ogni responsabilità in merito ad azioni o omissioni derivanti dall’utilizzo improprio ed all’abuso delle informazioni e degli articoli contenuti nel presente sito.
I contenuti pubblicati nel presente sito sono protetti da diritto di autore, in base alle disposizioni nazionali e delle convenzioni internazionali, e sono di titolarità esclusiva dello Studio Legale e Tributario Morri Rossetti e Associati.
Ogni riproduzione parziale o integrale, se non effettuata a scopo meramente personale, la comunicazione e diffusione al pubblico dei contenuti presenti nel sito richiede la preventiva autorizzazione dello Studio Legale e Tributario Morri Rossetti e Associati.

Accetti termini e codizioni